Territorio

Veduta Altavilla

Situato su un colle aprico a 275 metri sul livello del mare soglia della "Porta San Biagio" – che era l'unica entrata antica del Paese salendo dalla piana per la località che oggi si chiama "Muraglione") il paese fondato, dai Normanni nell'XI° secolo, sorge in una posizione invidiabile grazie alla vista panoramica che svaria da Punta Campanella ad occidente e i monti Lattari della costiera amalfitana passando per tutta la Piana del Sele fino a Paestum. E' usuale, in giornate limpide , godere della vista dell'isola di Capri e spettacolari sono i tramonti di cui si può godere guardando dove il cielo incontra la linea visibile del mare. Per la sua posizione può definirsi anche “la porta del Cilento". Infatti è il primo paese del territorio cilentano. Per distinguerla dalle altre città con lo stesso nome, ben cinque in Italia, al borgo fu dato il nome di Altavilla del Cilento. Una delibera del Consiglio Comunale del 9 settembre 1862 il paese assunse l'attuale denominazione di Altavilla Silentina, perché posta nelle vicinanze del fiume Sele. Altavilla significa "città situata sopra un'altura". L'origine del nome parte da Villa che ha significato di villaggio, casale con chiesa. Essendo situata su un colle il nome intero fa perciò riferimento alla posizione della località. Il territorio comunale è situato parte in pianura e parte in collina detta anche "la collina degli ulivi", il cui punto più alto Piano delle Rose 423,45 metri.

Pin It