“UOMMENE&TAMBURE”

"Uommene e Tambure" nella commedia: Storia di un Vascio, due Vecchie, tre Fate e un Principino…
scritta da Pino Turco sulla falsariga del cunto delle Vecchie Vergini dal Pentamerone di G.B.Basile interpretata da Peppe Barra

Lo spettacolo teatrale vede coinvolti i momentaneamente detenuti dell'ICATT di Eboli. Uomini che hanno allestito uno spettacolo permanente itinerante. Hanno riscosso e riscuotono un grande successo di pubblico per la qualità dello spettacolo e per i contenuti di profondo significato umano e sociale

Uommene e Tambure dà voce a chi non è abituato al confronto dialettico ed esprime i propri bisogni con linguaggi e stilemi magari non graditi al pubblico colto ma comunque carichi di emotività.

Prende vita con gli ospiti dell'ICATT di Eboli che, coordinati da Pino Turco, usano i tamburi come estensione della loro emozionalità e si raccontano per sussurrare/gridare da un palco i loro sentimenti e le loro emozioni.
La voce di "Uommene&Tambure" è quella dei Vinti dalla Vita ma non è narrata col linguaggio dei vincitori.
Chi, ascoltando o leggendo la parola "Teatro", si aspetta da "Uommene&Tambure" il " Teatro di intrattenimento o intellettuale " che rassicura e scioglie tensioni, si stupisce.

Queste emozioni si possono trovare in una qualsiasi rappresentazione di attori dilettanti o professionisti.
Il "Teatro dal Carcere" non è così.
E' una ricerca continua delle proprie Radici sul filo delle emozioni forti che la nostra gente sa esprimere.
Non c'è nessuna rivoluzione nelle voci di "Uommene&Tambure".
C'è solo la soddisfazione di scoprire tutti i giorni che la propria Vita è preziosa, come quella di qualsiasi altro essere vivente e che vale la pena di essere vissuta senza modelli altri da "interpretare".

La rappresentazione si terrò sabato 18 dicembre dalle ore 20.30 alle ore  23.00 nel Centro storico di Altavilla Silentina (SA)

Maggiori informazioni su http://www.uommeneetambure.it/

Pin It

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *